BLOG

Il nostro blog

Business Intelligence applicata ai processi interni Quali sono i benefici

Business Intelligence applicata ai processi interni. Quali sono i benefici

Se il titolo di questo articolo: “Business Intelligence applicata ai processi interni. Quali sono i benefici” fosse una domanda, la risposta sarebbe: “enormi” o “considerevoli”. Perché la Business Intelligence (BI), insieme al Cloud e ai Big Data è la protagonista principale di questa quarta rivoluzione industriale che sta spingendo sempre più aziende verso la Digital Transformation e creando nuove possibilità di business.

Che cosa è la Business Intelligence

Prima di entrare nel dettaglio dei principali benefici, cerchiamo di definire in generale cosa si intende per Business Intelligence. Tra le varie definizioni più o meno accademiche che si possono trovare in rete, quella che meglio offre il senso del termine è: “Un insieme di tecnologie, applicazioni e pratiche per la raccolta, l'integrazione, l'analisi e la presentazione di informazioni a supporto di un migliore processo decisionale aziendale. In sostanza, la BI è un sistema di supporto basato sui dati per tutte le principali decisioni strategiche e operative”.

Il punto è che nel corso degli ultimi anni l'uso di strumenti di Business Intelligence è decisamente aumentato. Questo è dovuto essenzialmente alla crescita dei Big Data, ovvero dei volumi di dati a disposizione delle aziende, e allo sviluppo di nuove tecnologie in ambito di business analysis proprio per interpretare questi dati una volta raccolti.

Anche i “semplici” insights di una pagina Facebook o le piattaforme di analisi di altri social rappresentano strumenti di business intelligence. In quel caso, si tratta di analizzare il tasso di engagement di un post o di una pagina e di entrare un po’ più in nel dettaglio rispetto alla popolarità di un post piuttosto che un altro.

Ma se questo modello, con schemi più evoluti e complessi si applicasse ai processi interni di un’azienda, quali risultati potrebbe portare e quali nuove prospettive potrebbe aprire?

I tre principali benefici della BI per ogni azienda

Se dovessimo elencare, in linea di massima, i principali benefici della Business Intelligence comuni a qualsiasi tipo di società o settore merceologico, potremmo individuarne tre:

  1. Analisi descrittiva - Permette di creare KPI (Key Performance Indicators) estremamente attendibili perché sulla base di dati storici.
  2. Analisi predittiva - Grazie ai sistemi di BI le aziende possono identificare le nuove tendenze del mercato.
  3. Analisi prescrittiva – suggerisce le azioni più adeguate per trarre vantaggio dai risultati delle analisi descrittive e predittive.

Il primo punto è quello che principalmente racchiude i benefici dell’applicazione della Business Intelligence ai processi interni perché aiuta ad individuare criticità interne e problemi aziendali che devono essere affrontati e risolti.

La BI nei processi interni

Se, come abbiamo già visto, l’obiettivo della Business Intelligence è quello di supportare i processi decisionali e gestionali sulla base dei dati (Data Driven Decision) nell’ottica di miglioramento generale delle performance, il primo aspetto da monitorare è proprio quello che riguarda i processi interni.

Tutti i settori “corrono” alla stessa velocità? Esistono dei “colli di bottiglia” che stanno rallentando l’efficienza aziendale?

Questo sono solo alcune delle domande a cui la BI può dare delle risposte, ma come ampiamente comprensibile si tratta di informazioni che possono rivelarsi decisive per il successo di un’impresa. La maggior parte delle volte, queste criticità interne si verificano per l’incapacità (intesa come impossibilità) di gestire il flusso di attività e di informazioni.

Applicare la BI significa ottimizzare i processi interni di un’azienda eliminando criticità e riducendo lo spreco di risorse. O meglio conoscere lo stato di salute della propria azienda registrando l’efficienza dei processi produttivi, comprendendo quali sono le criticità e le loro origini e, infine, facilitando i processi decisionali a livello direzionale.

Il processo è riassumibile in sostanza nello schema:

  • Cosa è successo (evento)
  • Perché è successo
  • Qual è l’impatto dell’evento sulla azienda

Un approccio rivoluzionario al controllo di gestione

La Business Intelligence rappresenta un approccio rivoluzionario che permette di controllare il modello di business utilizzato fino a un determinato momento monitorando i risultati ottenuti e risolvendo i problemi strutturali e organizzativi interni.

Lo scopo della BI è quello di trasformare il complesso processo di controllo di gestione in una serie di azioni immediate ed efficaci. Come? Individuando tutte le variabili e i fattori determinanti per il raggiungimento degli obiettivi aziendali simulando ogni scenario possibile e aiutando così il management aziendale a compiere le scelte migliori al momento giusto.

Scopri ShareLock

 

Topics: Business Intelligence